Seleziona una pagina

-Il tenore spagnolo interpreterà uno dei ruoli più difficili del repertorio lirico dopo averlo debuttato al Teatro Real di Madrid

Febbraio 2020
A marzo Celso Albelo darà vita a uno dei personaggi più impegnativi dal punto di vista tecnico del repertorio lirico italiano, quello del protagonista dell’opera Il Pirata, di Vincenzo Bellini. Mentre per il tenore spagnolo si tratterà di un ritorno nella città monegasca e nel ruolo, debuttato a Madrid lo scorso dicembre, l’opera verrà rappresentata per la prima volta in forma di concerto sul palcoscenico dell’Opera di Montecarlo, all’Auditorio Rainier III il 5 e l’8 marzo. Sul personaggio Albelo, che per la sua interpretazione nella capitale spagnola è stato applaudito da pubblico e critica, ha dichiarato di trovarlo “un ruolo certamente difficile, come tutto Bellini, ma con questo titolo l’autore desiderava costruire un personaggio con caratteristiche ben definite, tanto che persino il mitico Rubini, il tenore che ha cantato il primo Gualtiero della storia, ha dovuto lavorare sodo con il compositore per ottenere tutto ciò che Bellini aveva immaginato“.

Nel principato di Monaco Albelo ha interpretato buona parte del suo repertorio, inclusi i grandi titoli del belcanto romantico come I Puritani (Bellini), La Sonnambula (Bellini) o Guillaume Tell (Rossini), oltre ad altri capolavori come Rigoletto (Verdi) o lo Stabat Mater di Rossini.
I prossimi impegni lo portaranno al Teatro Regio di Torino (La damnation de Faust, Berlioz), all’ ABAO di Bilbao (Anna Bolena), al Teatro Massimo di Palermo (Il Pirata, Bellini), all’Opera di Las Palmas de Gran Canaria e al Festival dell’Arena di Verona (La Traviata, Verdi), al Teatro San Carlo di Napoli (La Rondine, Puccini) e al Festival Donizetti di Bergamo (Belisario).