Seleziona una pagina

– Il tenore spagnolo torna a interpretare L’elisir d’amore nel teatro veneziano

Gennaio 2020

Dopo i recenti successi ottenuti al Liceu di Barcellona (Doña Francisquita), al Teatro Real di Madrid (Il pirata) e all’Opera di Oviedo (Lucia di Lammermoor), a febbraio Celso Albelo tornerà sul palcoscenico del Gran Teatro La Fenice di Venezia per interpretare cinque repliche di una delle opere che lo ha reso famoso in tutto il mondo: L’elisir d’amore, di Donizetti. Albelo, riconosciuto come uno dei grandi esponenti del bel canto romantico, ha dato vita a Nemorino, protagonista de L’elisir, in città come Madrid, Palermo, Modena, Vienna, Bilbao, La Coruña o Las Palmas de Gran Canaria. “Mi identifico soprattutto con l’ingenuità del personaggio”, ha dichiarato il cantante di Tenerife, “un uomo semplice che si innamora e pecca di candore, ma alla fine raggiunge i suoi obiettivi grazie al suo grande cuore”. Inoltre, l’opera di Donizetti riserva un piccolo gioiello per il ruolo del tenore: “L’aria Una furtiva lagrima è un vero piacere da intepretare, e crea sempre un ambiente magico nel teatro. È uno di quei  momenti musicali che aiutano a creare una relazione intima e diretta con con il pubblico ”.

Albelo farà parte al primo cast dell’opera donizettiana il 15, 18, 20, 22 e 25 febbraio in una produzione di Bepi Morassi, con Jader Bignamini alla battuta. Nella replica del 20 febbraio, che rientra nelle date della celebrazione del carnevale, il Teatro La Fenice offre la possibilità di arricchire l’esperienza offrendo un cocktail e l’esibizione di un DJ Set presso le Sale Apollinee del teatro.

https://www.teatrolafenice.it/event/elisir-damore/