Seleziona una pagina

– Il tenore spagnolo sarà al Teatro Campoamor per chiudere la 72a stagione dell’Opera di Oviedo
Gennaio 2020
Considerato uno dei più grandi e affermati difensori del repertorio belcantista, il tenore spagnolo Celso Albelo tornerà in gennaio all’Opera di Oviedo con una delle migliori opere del repertorio, Lucia di Lammermoor di Donizetti, un capolavoro con cui si chiuderà la 72a stagione dell’entità asturiana con sede al Teatro Campoamor. Il cantante di Tenerife ritorna nel ruolo di Edgardo dopo aver ottenuto un grande successo a Oviedo con il suo Duca di Mantova di Rigoletto nel 2017 e il suo recente e applaudito Gualtiero ne Il pirata al Teatro Real de Madrid.
Intervistato dalla rivista Ópera Actual, Albelo ha affermato che il personaggio che dovrà interpretare “è uno dei grandi ruoli romantici” e che le varie volte in cui lo ha cantato ha sempre cercato di trasmettere “l’amore e l’odio ereditato dalle famiglie protagoniste dell’opera”. Albelo ha fatto anche riferimento al pubblico asturiano definendolo “molto esigente ma anche affettuoso e riconoscente”.
In seguito Celso Albelo si recherà al Teatro La Fenice di Venezia per interpretare Nemorino in L’elisir d’amore di Donizetti, all’Opéra di Montecarlo con Il pirata di Bellini e al Teatro Regio di Torino come protagonista di una nuova produzione de La damnation de Faust di Hector Berlioz.