Seleziona una pagina

-Il direttore italiano ritorna sul podio del Festival Donizetti (Bergamo) nel suo secondo anno come direttore musicale del Festival per dirigere la serata inaugurale e un’opera

Novembre 2019

Il Festival Donizetti di Bergamo (Italia) alza il sipario il 14 novembre al Teatro Sociale con il direttore musicale dell’evento sul podio, il maestro italiano Riccardo Frizza, che arriva a Bergamo dopo aver aperto le stagioni liriche di Parigi (con I puritani, Bellini) e Bilbao (con Lucia di Lammermoor, Donizetti). Per la serata di gala del Festival dedicata all’opera del grande Gaetano Donizetti, Frizza sarà responsabile dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI e dei solisti Carmela Remigio, Marta Torbidoni, Konu Kim , Alessandro Corbelli e Florian Sempey con un programma che si apre dal bel canto donizettiano ad autori come Rossini, Verdi, Wagner, Auber e Thomás.

Più tardi, il 22 e 24 novembre, Riccardo Frizza dirigerà una delle opere più importanti del compositore bergamasco, Lucrezia Borgia, in una produzione che firma il regista Andrea Bernard e con le voci di, tra gli altri, Carmela Remigio, Xabier Anduaga, Varduhi Abrahamyan e Marko Mimica.

Tra concerti e attività informative, il Festival Donizetti di Bergamo comprende anche l’interpretazione di due rare opere del musicista italiano: Pietro il Grande e l’incompiuta L’ange de Nisida. Successivamente Riccardo Frizza si recherà alla Lyric Opera di Chicago per dirigere un concerto con scene della Trilogia Tudor di Donizetti con Sondra Radvanovsky e tornerà all’Opéra National de Paris con Il Pirata de Bellini, con Sondra Radvanovsky, Michael Spyres e Ludovic Tézier.