Seleziona una pagina

Foto Michael Fabiano © Jiyang Chen

 – Il tenore, noto come “il tenore del Met”, interpreterà il re Carlo VII insieme al Giacomo di Plácido Domingo e la Giovanna di Carmen Giannattasio

Giugno 2019

Il tenore americano Michael Fabiano torna a luglio al Teatro Real per interpretare Giovanna d’Arco, di Giuseppe Verdi. Conosciuto come il tenore del Met di New York, Fabiano arriva a Madrid dopo aver interpretato a giugno per l’ultima volta il personaggio del Duca di Mantova di Rigoletto a Berlino. Nella capitale spagnola il tenore debutterà il personaggio di Carlo VII, vicino al Giacomo di Placido Domingo e alla Giovanna di Carmen Giannattasio (repliche il 14, 17 e 20 luglio). L’opera, una delle meno programmate del repertorio verdiano, verrà presentata in versione concerto, un’esperienza che Fabiano ha già avuto a luglio 2016 quando ha debuttato al Real con I due Foscari, sempre di Verdi, esibendosi in concerto sempre con il leggendario Plácido Domingo. Il suo debutto in una produzione con regia a Madrid è prevista per la primavera del prossimo anno, quando eseguirà il suo acclamato Alfredo in La Traviata ancora una volta con Domingo, questa volta come Giorgio Germont!.

Considerato uno dei più importanti tenori della sua generazione, Fabiano (Montclair, New Jersey, 1984) è stato paragonato anche a Luciano Pavarotti. Un grande appassionato di sport – corre otto chilometri ogni mattina per mantenersi in forma ed è un esperto pilota di aerei – ha guadagnato fama internazionale quando nel 2015 ha sostituito solo sette ore prima della prima il tenore che doveva cantare in Lucia di Lammermoor al Met. Vincitore del Richard Tucker Award e del Beverly Sills Award, ha appena presentato il suo primo album da solista dedicato alla più drammatico Donizetti e alle prime opere di Verdi (etichetta Pentatone), dato che il bel canto romantico è uno dei suoi repertori preferiti.

Dopo l’impegno al Teatro Real, Michel Fabiano tornerà al Met per entrare nei panni del Cavaliere des Grieux di Manon (Massenet) e sarà Don Carlo dell’omonima opera di Verdi all’Opéra National di Parigi. Inoltre debutterà, sullo stesso palcoscenico, il protagonista di Les contes d’Hoffmann in una nuova produzione di Robert Carsen.