Seleziona una pagina

–  Il tenore spagnolo ha interpretato il personaggio di Verdi nei più importanti teatri del mondo

Aprile 2019

Il tenore di Tenerife Celso Albelo, il più importante tenore spagnolo della sua generazione, torna a maggio al Palau de Les Arts di Valencia con un’opera che ha cantato in diverse occasioni in tutto il mondo, Rigoletto di Giuseppe Verdi . Albelo torna nel teatro della città spagnola nei panni del libertino libertino duca di Mantova, personaggio che interpreta una delle arie più emblematiche e popolari della letteratura operistica, “La donna è mobile”. “La verità è che è un personaggio affascinante”, afferma il tenore, “un uomo che mescola il potere politico con una sorta di tirannia personale che lo rende moralmente piuttosto spregevole. Ad ogni modo è chiaro che è interessato a Gilda, che, ingannata, dona la vita per lui, nonostante la cosa più probabile è che il Duca la volesse solo per un paio di notti. Dubito che il suo sia vero amore. ”

Nelle ultime stagioni Celso Albelo ha interpretato il personaggio verdiano sui palcoscenici della Wiener Staatsoper, al Teatro San Carlo di Napoli, al Comunale di Bologna, al Teatro de la Maestranza di Siviglia, all’Opéra di Monte-Carlo, all’Opera di Oviedo, al Teatro Carlo Felice di Genova e al Festival Choregiés d’Orange, in Francia. Il tenore sarà nel cast di Valencia nelle repliche dell’11, 14, 17, 19 e 22 maggio accanto al Rigoletto di Leo Nucci che si alterna con Vladimir Stoyanov e con la direzione musicale del Maestro Roberto Abbado. Albelo arriverà a Valencia direttamente dall’Opéra Royal de Wallonie (Belgio) dove è stato Riccardo Percy in Anna Bolena di Donizetti, e in seguito canterà lo Stabat Mater di Rossini a Parigi e parteciperà alla ripresa dell’opera Il Paria a Londra, titolo di cui in seguto verrà pubblicata la registrazione. Successivamente riprenderà il ruolo del Duca di Mantova in un tour in Giappone con la compagnia del Teatro Comunale di Bologna.