Seleziona una pagina

–  In seguito la cantante di Madrid debutterà la cantata Alexander Nevsky

Marzo 2019

Il mezzosoprano spagnolo torna sul palco del Gran Teatre del Liceu per interpretare il personaggio de La Cieca ne La Gioconda, opera d’esordio di Ponchielli che María José Montiel debuttò all’Opéra National di Parigi nella stessa produzione di Pier Luigi Pizzi che verrà presentata a Barcellona. “Ho un magnifico ricordo di quel debutto, diretto dal grande maestro Daniel Oren. È stato indimenticabile e abbiamo ottenuto un grande successo da parte del pubblico e della critica “, afferma Montiel, che si trova già nella città spagnola per le prove al Gran Teatre del Liceu. “Canto il ruolo de La Cieca, madre de La Gioconda. È un ruolo che, nonostante non sia molto esteso, è molto importante dal momento che le meravigliose melodie associate al personaggio  accompagnano la protagonista fino alla fine dell’opera. Sono contenta di tornare nei panni de La Cieca proprio al Liceu, dove ho cantato la famosa produzione di Carmen firmata da Calixto Bieito”, interpretazione che è valsa al mezzosoprano il premio come miglior cantante della stagione ai Premi Lirici Campoamor.
In seguito Montiel aggiungerà al suo repertorio la cantata Alexander Nevsky, Op. 78 di Sergej Prokof’ev,  che canterà all’Auditorio Nacional de Madrid per la stagione dell’Orchestra e Coro Nazionale di Spagna con la direzione musicale di Antonio Méndez ( concerti il ​​31 maggio e il 1 giugno).