Seleziona una pagina

Varduhi Abrahamyan © J. Henry Fair 

-Il mezzosoprano franco-armeno sarà la protagonista de L’italiana in Algeri

Novembre 2018
Ha interpretato la protagonista di Carmen a Parigi, Palermo, Atlanta, Hong Kong e Zurigo, è entrata nei panni di Olga di Evgeni Onegin a Toronto e ha cantato La donna Lago a Marsiglia: ora la prossima sfida per il mezzosoprano franco-armeno Varduhi Abrahamyan sarà il suo debutto nel mese di dicembre al Gran Teatre del Liceu come Isabella, l’allegra protagonista del primo cast de L’Italiana in Algeri di Rossini, ruolo che riprende per presentarsi al pubblico del Liceu dopo averlo debuttato nel 2014 a Parigi.
La giovane cantante, che possiede un vasto repertorio di opere barocche, belcantiste, verdiane, francesi e del XX secolo, ha cantato in Spagna per la prima volta, ottenendo recensioni entusiastiche, al Palau de les Arts di Valencia nel 2015 con Norma e Nabucco, tornando poi nel gennaio 2016 per interpretare Dalila (Samson et Dalila, Saint-Saëns). “Debuttare al Liceu di Barcellona è come un sogno che si avvera, perché è uno dei teatri più importanti del mondo”, ha dichiarato Varduhi, “e ancora più bello è farlo con un’opera di Rossini. So che nel Liceu c’è una grande tradizione del bel canto, uno stile che amo e a cui la mia voce si adatta molto bene. Di Rossini ho cantato due opere serie, Semiramide (a Mosca con Alberto Zedda e a Montpellier e Marsiglia) e La donna del lago (al Festival Rossini di Pesaro e da poco a Marsiglia), oltre allo Stabat Mater. Al Liceu potrò interpretare una delle sue acclamate opere buffe e questo mi rende molto felice!”.
Varduhi Abrahamyan salirà sul prestigioso palcoscenico spagnolo nelle repliche del 13, 15, 18, 21 e il 23 dicembre, in una produzione con la regia di Vittorio Borrelli e diretta dalla bacchetta di uno specialista del genere, il maestro Riccardo Frizza. In seguito tornerà a interpretare Carmen all’Opéra de Oviedo, la sua prima Principessa di Eboli nel Don Carlo a Las Palmas de Gran Canaria, il personaggio di Siébel del Faust di Gounod alla Royal Opera al Covent Garden di Londra e ritornerà all’Opéra National de Paris come Preziosilla de La forza del destino, teatro dove è già conosciuta per le aver cantato in Carmen, Evgeni Onegin, Falstaff, Un ballo in maschera, la prima assoluta dell’opera Anna Achmatova, La dama di picche, L’incoronazione di Poppea e Giulio Cesare.