Seleziona una pagina

-Il maestro italiano torna negli Stati Uniti, questa volta con Roberto Devereux

Luglio 2018
Dopo aver riportato nel repertorio del Teatro alla Scala Il Pirata al comando di una nuova produzione che recuperava l’opera di Bellini per il famoso teatro milanese dopo sei decenni di assenza, il maestro italiano Riccardo Frizza tornerà ad addentrarsi nel belcanto romantico il prossimo settembre dirigendo Roberto Devereux, uno dei capolavori di Donizetti, una parte fondamentale della cosiddetta Tetralogia Tudor del compositore bergamasco. Il maestro Frizza, riconosciuto specialista dell’opera italiana e presente nei teatri più importanti del mondo, dirigerà Roberto Devereux alla San Francisco Opera con due grandi interpreti come la grande soprano Sondra Radvanovsky nel ruolo di Elisabetta e, come Sara duchessa di Nottingham, la stella nascente della lirica americana, il mezzosoprano Jamie Barton, una delle rivelazioni liriche degli ultimi anni. L’opera di Donizetti arriverà al War Memorial Opera House della città californiana in una produzione della Canadian Opera Company firmata da Stephen Lawless i giorni 8, 11, 14, 18, 23 e 27 settembre.

Oltre ad altri impegni, più tardi lo aspettano Semiramide (Rossini) al Teatro La Fenice di Venezia (19, 25 e 27 ottobre) e il concerto di apertura del Festival Donizetti di Bergamo (22 novembre) di cui è direttore artistico, evento in cui dirigerà anche la ripresa della rara Il Castello di Kenilworth, un’altra opera in cui Donizetti inserisce come protagonista la regina Elisabetta I d’Inghilterra (24 novembre).