Seleziona una pagina

-Il direttore d’orchestra di Madrid salirà per la prima volta sul podio del Théâtre des Champs-Élysées, dopo Turandot a Las Palmas di Gran Canaria

Maggio 2018
Dopo alcuni mesi in cui si è concentrato nel repertorio sinfonico con concerti con l’Orchestra Giovanile della Sinfonica di Galizia e la Sinfonica di Navarra, il direttore spagnolo José Miguel Pérez-Sierra torna nel mondo del’opera nel mese di giugno, quando sarà a Las Palmas di Gran Canaria per dirigere un titolo pucciniano di cui è appassionato: Turandot. In precedenza il maestro di Madrid lo ha diretto all’Opéra-Théâtre di Metz Métropole, in Francia. Nella capitale di Gran Canaria dirigerà il titolo di Puccini in una produzione del Festival  Les Soirées Lyriques di Sanxai e con un cast che comprende l’artista delle Canarie Davinia Rodriguez come Liù, Rebeka Lokar come principessa Turandot e Rudy Park come Calaf, oltre ad altri; le esibizioni si terranno il 12, 14 e 16 giugno al Teatro Pérez Galdós di Las Palmas di Gran Canaria.

Alla fine del mese, il 25 e 26 giugno, lo attende il suo debutto a Parigi dove si metterà al comando di un concerto Rossini -compositore di cui Perez-Sierra è diventato un’autentica autorità- organizzato da Radio Classique nel mitico Théâtre des Champs-Élysées con l’Orchestre National d’Ile-de-France, il Chœur Régional Vittoria d’Ile-de-France e diversi solisti vocali in un programma in cui si alternano aperture e arie di alcuni dei titoli più popolari del genio di Pesaro.

In estate, José Miguel Pérez-Sierra continuerà con più Rossini nel suo ritorno al Festival Rossini di Wildbad (Germania) con L’equivoco stravagante e nel Teatro Municipale di Santiago del Cile con Il Barbiere di Siviglia.