Seleziona una pagina

-La presentazione uffciale dell’album del cantante italiano sarà fatta in un concerto a Milano, sotto la direzione di Riccardo Doni, nel prossimo mese di febbraio.

Gennaio 2018
Il basso di Milano, che dal mese di dicembre è impegnato alla Royal Opera House di Londra come Sparafucile in Rigoletto, uno dei suoi ruoli di punta, con cui ha debuttato al Metropolitan Opera di New York, nel mese di febbraio tornerà nella sua città natale. Lo farà per la presentazione ufficiale del suo nuovo album Melancholia (Egea Music), registrato insieme all’Orchestra Accademia dell’Annunciata diretta da Riccardo Doni, in un concerto il 4 febbraio presso il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci. Questo nuovo disco si concentra su arie poco note pensate per le corde di un basso profondo, con una selezione di arie e ouverture tratte da varie opere di Georg Friedrich Hendel e scritte per il famoso basso del ‘700 Antonio Paolo Montagnana. Il repertorio di Melancholia comprende anche arie per altri importanti artisti dell’epoca, come Gustavus Waltz e Giuseppe Maria Boschi, che hanno dato vita a opere come Ariodante, Riccardo I Re d’Inghilterra e Aci, Galatea e Polifemo.

Il disco è già disponibile sulle piattaforme digitali (iTunes e Spotify), e per Andrea Mastroni è “speciale pensare che i tesori di questo mondo musicale trascorso rimarranno in vita anche grazie a Melancholia, perché la musica per sua natura ha la capacità di raccontare epoche lontane ed esercitare la memoria storica, forma eletta di civiltà e di cultura, vitale ed essenziale, affinché esista una coscienza per le epoche future”.

Nel mese di marzo invece si sposterà in Austria per esibirsi al Festival Osterfestspiele Salzburg con Tosca (Puccini).